Dentro l’alimento: i dolcificanti

Gli edulcoranti di sintesi (artificiali) sono nati come dolcificanti per diabetici e, grazie al loro potere calorico estremamente basso, si sono presto diffusi in molti alimenti dietetici. Queste sostanze hanno infatti un potere dolcificante estremamente elevato tanto che sono sufficienti piccolissime quantità per donare un sapore particolarmente dolce all’alimento.

images.jpg

 

 

I dolcificanti naturali sono invece quelli che, come il miele o il fruttosio, si trovano come tali in natura. Il fruttosio in particolare ha un indice glicemico più basso dello zucchero mentre il suo potere dolcificante è leggermente superiore (circa il 33%) in più.

Tipi di Dolcificanti

I dolcificanti si dividono in :
dolcificanti energetici in quanto forniscono una considerevole fonte calorica per l’organismo;essi sono di origine naturale e pertanto non è stabilita la dose giornaliera accettabile

dolcificanti intensivi che sono di origine sintetica.
Tra gli energetici abbiamo gli zuccheri, come il saccarosio, il fruttosio e altri zuccheri; e i polioli come il sorbitolo, il mannitolo e lo xilitolo.
Tra gli intensivi abbiamo l’aspartame, l’acesulfame, la saccarina e il ciclamato.

Dentro l’alimento: i dolcificantiultima modifica: 2009-03-27T23:40:00+01:00da altramusa
Reposta per primo quest’articolo
Share

Lascia un commento