piccoli frutti

 

fragole_piccoli_frutti.jpgFrutti di bosco, more, ribes e lamponi; oltre ad essere buoni, sono anche salutari e poco calorici. Grazie alla loro ricchezza di vitamine, antociani e polifenoli, aiutano anche a contrastare l’invecchiamento ed a rinforzare le naturali difese immunitarie dell’organismo. Sono ricchi di vitamine A, B1, B2 e C e contengono sali minerali, in particolare di potassio, sostanze antiossidanti per mantenere giovane il corpo.
In più, recenti studi a cura dei ricercatori dell’Istituto Agrario di San Michele all’Adige, realizzati in collaborazione con Sant’Orsola nell’ambito del progetto “Interberry”, hanno dimostrato che more e lamponi aiutano anche a prevenire alcune forme di tumori.

I mirtilli, con sole 25 calorie in 100 g, sono i più light della categoria. Non particolarmente ricchi di vitamina C, i mirtilli contengono però diversi elementi benefici per la salute dei denti, della circolazione e durante la menopausa. Inoltre, gli antociani (sostanze antibatteriche comuni a tutti i frutti di bosco) fanno bene alla pelle, combattono i segni dell’invecchiamento, ma soprattutto aiutano a curare le infezioni alle vie urinarie. Infine, contengono sostanze che proteggono la retina e agiscono sui neurotrasmettitori della vista, facilitando così la visione notturna. Le sole precauzioni riguardano i soggetti allergici.

Le more sono più caloriche, ben 36 calorie per 100 grammi, ma contengono fibra, potassio, manganese, vitamine C ed E. Sono ottime per chi soffre di reumatismi o infiammazioni, perché aiutano a smaltire l’acido urico, e utili per cuore e arterie grazie all’azione antiossidante
Il ribes, soprattutto quello nero, è ricco di vitamina C e contiene inoltre potassio e ferro. La sua azione aiuta a prevenire e guarire alcune forme di allergia e possiede una forte azione antiossidante. E’ inoltre ideale per gli sportivi poiché i suoi acidi organici aiutano a regolare l’equilibrio acido-base del sangue, dopo uno sforzo muscolare intenso o una dieta ricca di carne e povera di vegetali.

Le fragoline contengono solo 27 calorie in 100 g. La quantità di vitamina C che contengono è altissima, ma sono anche ricche di ferro e fosforo. Oltre a tutti i vantaggi collegati a una forte presenza di vitamina C, le fragoline contribuiscono a regolare i livelli ormonali. Pare siano anche un buon rimedio anti-stress. E recenti studi hanno dimostrato proprietà anti-tumore. Così come le fragole, però, sono frutti noti per causare intolleranze e allergie, specie nei bambini. Inoltre contengono salicilato che non è ben tollerato da tutti.

I lamponi sono i frutti più completi poiché contengono tante vitamine, zuccheri, minerali, fibre, acido folico e acidi organici (citrico, malico, ossalico, succinico). L’infuso che se ne ricava è ottimo per contrastare l’iperglicemia. Hanno anche un forte potere disintossicante; sono diuretici e lassativi, grazie soprattutto ai semini. Contengono ferro e vitamina C che ne agevola l’assimilazione. Inoltre uno studio giapponese ha scoperto che contengono un enzima “mangiagrassi”.
Aggiungo che sono buonissimi nelle macedonie, nelo yogurt, frullati con il latte (magari scremato) oppure ancora semplicemente spruzzati di limone e un po’ di zucchero (potete benissimo usare il Dietor). Io li compro surgelati, mantengono le stesse proprietà e non si deteriorano in fretta, come invece accadrebbe a quelli freschi, essendo frutti molto delicati.

Fonti:
www.staibene.it/sb_articolo.asp

piccoli fruttiultima modifica: 2009-03-28T00:00:00+01:00da altramusa
Reposta per primo quest’articolo
Share

Lascia un commento