dolci

http://www.dolciedolci.com/FotoJPG/167/dolci_15.jpg

I dolci: come e quanti

Varietà nella scelta dei cibi e moderazione nelle quantità che si consumano costituiscono le basi di una corretta alimentazione. 
Anche il consumo di dolci va visto sotto questa luce.
Fra gli alimenti dolci alcuni apportano diverse sostanze nutrienti, altri costituiti prevalentemente, se non esclusivamente, da zucchero forniscono calorie e poco d’altro; di conseguenza il loro consumo deve essere controllato e limitato.
Il consumo frequente e continuo di alimenti e/o bevande zuccherate può esporre al rischio di carie dentarie qualora manchi l’abitudine o l’occasione di una accurata igiene orale.
Ciò non vuol dire che sia necessario ricorrere ai sostituti dello zucchero (saccarina, aspartame, ciclammati, ecc), perché anche il loro uso non controllato può risultare, per altri versi, rischioso.
Il consumo dei dolci va in ogni caso considerato nel quadro di una alimentazione equilibrata.

COME COMPORTARSI

Tenere conto di quante volte si sono ingeriti alimenti e bevande dolci nella giornata, sotto le più varie forme, per non superare i limiti di un giusto consumo Evitare di consumare troppi dolci, particolarmente al di fuori  e/o in sovrappiù rispetto ai pasti normali. Limitare il consumo di quei prodotti (quali caramelle, miele, croccanti, torroni, ecc.) che non apportano altro che zucchero e restano facilmente e a lungo aderenti alle superfici dentarie

 

dolciultima modifica: 2009-04-22T00:00:00+02:00da altramusa
Reposta per primo quest’articolo
Share

Lascia un commento