Estate 2009:Cipolline e giardiniera in agrodolce

D’estate è bello dedicare un po di tempo alla cucina e alle conserve casalinghe, giardiniere, cipolline sott’aceto, peperoni ecc.D’inverno saranno utili perche’ ricorderanno questa la bella stagione 2009, e poi…ci permetteranno di risparmiare; particolare non del tutto trascurabile

http://static.blogo.it/gustoblog/cipolline_agrodolcijpg.jpg

Cipolline sottaceto

* 2 kg di cipolline
* il succo di 1 limone
* 1 l di aceto bianco
* sale q.b.
* foglie di alloro
* grani di pepe nero

per la salamoia:

* aceto
* sale
* acqua

Procedimento

Prendete delle cipolline della stessa dimensione, sbucciatele e lasciatele a bagno in acqua a cui avete aggiunto il succo di limone per circa un ora. Trascorso questo tempo fatele cuocere nella apposita pentola per 4 minuti dove sta bollendo l’aceto in 2 bicchieri di acqua, con l’alloro, con il pepe e col sale. Devono risultare al dente. Poi scolatele e fatele asciugare bene appoggiate su di un canovaccio pulito.
Quando perfettamente asciutte, invasatele, ricopritele con una salamoia preparata sciogliendo in una brocca graduata un cucchiaio di sale in 5 parti di aceto e 1 parte di acqua (500 ml aceto/100 ml acqua) e chiudete poi ermeticamente i vasi.
Conservate in un luogo asciutto e buio.

http://www.sks-bottle.com/PickledVegJars.jpgGiardiniera all’aceto e olio
Possono accompagnare salumi e formaggio stagionati, tonno sott’olio, il lesso o delle salsicce grigliate.
Le verdure sono: cavolfiore, carota, sedano, sedano rapa, cipolla, finocchio. Potete anche usare la barbabietola: buonissima ma vi tingerà di rosa la giardiniera.
Ingredienti

* cavolfiore
* carota
* sedano
* sedano rapa
* cipolla
* finocchio
* pepe in grani
* aglio
* alloro fresco
* aceto q.b
* olio di oliva q.b

Procedimento

Tagliate a pezzettini cavolfiore, carota, sedano e sedano rapa, a fettine cipolla e finocchio. Mischiate tutte le verdure e cospargetele abbondantemente di sale. Collocatele in uno scolapasta e lasciatele per 6-8 ore a buttar fuori la loro acqua di vegetazione, mescolandole ogni tanto. Sciacquatele e copritele di aceto. Fatele riposare per 24 ore in frigorifero. Scolatele dall’aceto (che potete riutilizzare per preparare altra giardiniera) e collocatele in vasetti di vetro, premendole bene e aggiungendo qui e là dei grani di pepe, un pezzetto di aglio , un pezzetto di alloro fresco e dinfine ricoprendole con l’olio.
Si può gustare subito ma migliora dopo un paio di giorni.
Questa giardiniera va conservata in frigorifero ma va consumata comunque nel giro di una decina di giorni.

Estate 2009:Cipolline e giardiniera in agrodolceultima modifica: 2009-07-11T23:32:00+02:00da altramusa
Reposta per primo quest’articolo
Share

Lascia un commento