Dieta per chi studia

studio.jpg

 

I nostri ragazzi, per crescere e studiare con profitto, consumano moltissime risorse fisiche e mentali.

 

Aiutiamoli con una dieta adatta come questa.

 

 

 

 

 

Ecco quattro le regole dietetiche per una buona memoria dello studente:

  1. non esagerare con le calorie e mantenere un peso corretto;
  2. non eccedere con grassi e negli zuccheri semplici;
  3. privilegiare i carboidrati integrali e il pesce;
  4. seguire una dieta variata, ricca di frutta e verdura, per assicurare un buon introito quotidiano di sostanze antiossidanti.

 

Nello specifico:

 

  1. La colazione deve essere a base di latte, ricco di calcio, necessario alla formazione di ossa e denti, cereali, importanti per rilasciare energia durante le ore successive ( tranne il succo d’arancia in associazione agli altri alimenti)
  2. Lo spuntino di metà mattina con frutta,( mela, pera, banana, uva, arance ecc) perché fornisce energia senza appesantire
  3. Il pranzo deve essere a base di carboidrati (modello mediterraneo), un secondo un contorno e della frutta.
  4. Lo spuntino pomeridiano deve essere energetico ma non troppo, quindi Ok alla frutta, alle crostate o alle piccole quantità di cioccolata.
  5. La cena deve contenere un buon quantitativo proteico. E’ utile variarle continuamente, cioè sia di origine animale che vegetale, per evitare di introdurre grassi in eccesso. Frutta e verdure non devono mancare mai sulle nostre tavole, per fornire fibre e vitamine indispensabili per l’accrescimento.

 

Per sorridere un po’

imgres.jpg

 

Dieta per chi studiaultima modifica: 2010-10-08T13:38:00+02:00da altramusa
Reposta per primo quest’articolo
Share

Lascia un commento