I funghi, delize di stagione

Questa è la stagione migliore per mangiare i funghi: porcini, prataioli, fingerli, chiodini, castagnini, orecchiette. Profumati, saporiti e pieni di virtù sono un piatto classico da inserire nel nostro menù autunnale.

Ma… come sceglierli sui banchetti del mercato? E poi, giunti a casa, come conservarli ?

 

fungo.jpg

 

 

http://www.travianer.de/img/items/inventory_mushroom2.gif

Come sceglierli

Controlliamo il colore: deve essere uniforme e brillante; la consistenza: devono essere sodi e non impregnati d’acqua; l’odore è ugualmente importante: dobbiamo sentire un caratteristico profumo di terra fresca emuschio.

 

http://www.travianer.de/img/items/inventory_mushroom2.gif

Come conservarli

E’ bene utilizzare i funghi il giorno stesso o al massimo dopo 24 ore dall’acquisto. In frigorifero, nello comparto delle verdure, in un sacchetto di carta che ne assorba in parte l’umidità, il loro peggior nemico.

 

http://www.travianer.de/img/items/inventory_mushroom2.gif

I funghi coltivati

Sono disponibili tutto l’anno e sono economici; per l’acquisto e la conservazione valgono le stesse regole dei selvatici. I più conosciuti, gli champignon, si mangiano sia crudi, sia cotti; le orecchiette invece si consumano solo cotte.

 

http://www.travianer.de/img/items/inventory_mushroom2.gif

Come prepararli

E’ consigliabile non lavarli se non al momento di cucinarli. Il passaggio sotto l’acqua deve essere rapido, quindi eliminate prima il terriccio ed eventuali imperfezioni con un coltellino affilato, poi strofinate i funghi con un panno umido.

 

Vuoi coltivali a casa tua?. E’ possibile infatti coltivare a casa tua prataioli, champignon o piopparelli in modo semplice acquistando un kit pronto all’uso composto da una balla di substrato dove è già stato inserito il seme del fungo chiamato micelio: nel giro di 15-30 giorni il fungo comincerà a crescere sotto ai tuoi occhi.

 

 

 

I funghi, delize di stagioneultima modifica: 2010-10-11T12:52:00+02:00da altramusa
Reposta per primo quest’articolo
Share

Lascia un commento