La dieta dello studente 2

Light Felice giovane coppia godendo la loro vacanza insieme - Man che trasportano la donna sul retro Archivio Fotografico.jpg

Una nutrizione corretta prevede l’assunzione in quantità differenti di tutti i prodotti alimentari. La base è costituita da frutta e verdura – preferibilmente di stagione – mentre componenti fondamentali dell’alimentazione sono anche il pane, la pasta e i cereali, insieme ai legumi e all’olio d’oliva.

 

COLAZIONE:

  1. a colazione va benissimo una bella tazza di latte (’alimento base per fissare il calcio alle ossa) con 3-4 biscotti o una fetta di crostata.
  2. Niente succo d’arancia, per via della sua acidità, è sconsigliato nei regimi alimentari controllati

PRANZO

  1. Pasta e pane sono gli alimenti ideali per fornire energia (necessaria per studiare con profitto),
  2. frutta e verdura devono essere consumate ogni giorno, magari come spuntino o a merenda, così da apportare una buona quantità di vitamine e fibre.
  3. Fondamentali anche carne e pesce che apportano fosforo, utile per combattere la stanchezza e poi pomodori, peperoni, lattuga per acquisire tanta vitamina C, ricca di antiossidanti.

Nutrienti per la memoria sono anche legumi, cereali integrali, spinaci, carciofi, zucchine e banane (che contengono magnesio) e radicchio, rucola e frutta secca (che offrono una buona quantità di ferro).

Per rendere più “invitanti” le verdure agli occhi dei ragazzi è sufficiente presentarli con un po’ di fantasia.

Per gli studenti che hanno superato la maggiore età, valgono più o meno gli stessi suggerimenti: non saltare la colazione (e i pasti in generale!), non esagerare con i caffè e variare la tipologia dei cibi in quantità ragionevoli.

La dieta dello studente 2ultima modifica: 2010-10-18T06:10:00+02:00da altramusa
Reposta per primo quest’articolo
Share

Lascia un commento