Dentro l’alimento:Le spezie

Le spezie sono semi, frutti, radici, cortecce, sostanze vegetali usate in piccole quantità come additivi per dare sapore ad un alimento.

Le spezie si distinguono dalle erbe da cucina: queste ultime sono parti verdi o foglie fresche di piante usate per dare sapore, mentre le spezie non sono fresche ma sono in genere essiccate.

spezie.jpg

 

 

 

Molte di queste sostanze hanno anche altri usi, ad esempio per la preservazione delcibo, in medicina, rituali religiosi, cosmesi o profumeria. Ad esempio, la curcuma è usata anche per prevenire il cancro, o nell’ayurveda; la liquirizia ha proprietà officinali; l’aglio viene usato come vegetale nella cucina, e la noce moscata può essere usata come droga allucinogena.

 

  • Aneto
  • Anice (anice stellato, anice verde, anice pepato)
  • Annatto
  • Ajowan
  • Cannella o Cassia o Cinnamomo
  • Cardamomo (cardamomo nero, cardamomo verde)
  • Cartamo o zafferanone
  • Chiodi di garofano
  • Coriandolo
  • Cubebe
  • Cumino
  • Cumino nero
  • Carvi o Cumino dei prati
  • Curcuma
  • Dragoncello o Estragone
  • Fieno greco o Trigonella
  • Galanga o Zenzero dolce
  • Ginepro
  • Issopo
  • Levistico
  • Liquirizia
  • Macis
  • Menta
  • Mirto
  • Mentuccia
  • Nigella anche detta erroneamente Cumino Nero
  • Noce moscata
  • Papavero
  • Paprica
  • Piper nigrum (dal quale si ricavano, secondo la lavorazione, pepe neropepe biancopepe verde)
  • Pepe rosa
  • Pepe lungo
  • Pepe di Sichuan
  • Peperoncino
  • Pimento o Pepe garofanato
  • Rafano
  • Radhuni
  • Santoreggia
  • Senape (senape nera, senape bianca, senape bruna, senape selvatica)
  • Sesamo (sesamo bianco, sesamo nero)
  • Sommacco
  • Tamarindo
  • Vaniglia
  • Zafferano
  • Zenzero o Ginger

 

Dentro l’alimento:Le spezieultima modifica: 2010-10-28T12:33:00+02:00da altramusa
Reposta per primo quest’articolo
Share

Lascia un commento