Coniglio alla cacciatora in agrodolce

Il piatto tipico di Ischia è il Coniglio alla  Cacciatora (detto anche il coniglio all’ischitana) servito con appettitoso contorno di patate tagliate a mano e cotte assieme.In questa ricetta abbiamo apportato una piccola modifica per rendere questo piatto leggermente agrodolce.

foto-40.jpg
  • 1 coniglio giovane
  • 3/4 l vino rosso
  • 1 bicchiere di brodo di carne
  • 1 grossa cipolla
  • 2 gambi di sedano
  • 3 carote
  • 1 foglia di alloro
  • 1 spicchio d’aglio
  • 30g capperi sotto sale
  • 20g pinoli
  • 20g uvetta
  • 100g sottaceti misti
  • 15 olive bianche denocciolate
  • 1 Kg patate gialle a pasta soda

 

Come si fa

Tagliare il coniglio a pezzi e lasciarlo immerso nel vino rosso e l’alloro per otto ore.
Sgocciolarlo e farlo dorare in padella con pochissimo olio per una decina di minuti.
Trasferirlo in un tegame più grande (magari in terracotta) conservando l’olio di cottura.
Aggiungere a poco a poco il brodo di carne e continuare la cottura a fiamma bassa per 45 minuti.


Nel frattempo preparate gli altri ingredienti

Sciacquate accuratamente i capperi e lasciateli in ammollo
affettate la cipolla, i gambi di sedano e le carote
tritate l’aglio.
Nell’olio di frittura del coniglio, fate friggere cipolla, sedano, carote e aglio per una decina di minuti.
Quando saranno ammorbiditi aggiungere i capperi sgocciolati, i sottaceti a fettine, i pinoli, l’uvetta e le olive
fare insaporire qualche minuto.
Aggiungere al coniglio e lasciar cuocere ancora 40 minuti.
Nel frattempo sbucciare le patate e tagliarle a tocchetti, quindi friggerle in olio caldo per 10 minuti.
Quando saranno morbide aggiungerle al coniglio e far insaporire per altri 10 minuti.

 

Coniglio alla cacciatora in agrodolceultima modifica: 2010-10-29T18:19:00+02:00da altramusa
Reposta per primo quest’articolo
Share

Lascia un commento