Torta Miascia

La “miascia” è un dolce povero, prettamente autunnale, tipico del lago di Como.

Alcuni la confondono con la torta di pane che, a volte viene chiamata anche torta paesana, nel cui impasto si usa il pane raffermo ammollato nel latte.

IMG_0768.jpg

 

 

  • farina bianca 200 g
  • farina gialla  200 g
  • uova intere n. 2
  • burro 150g (oppure 100 g di burro e 50 g di olio)
  • zucchero 100 g e poco zucchero di canna
  • fichi 3/4
  • noci 50 – 70 g
  • uvetta bianca, ma l’uva più diffusa è l’uva americana (o uva fragola)
  • 2 –3 mele +1 pera
  • 1 bustina di lievito
  • latte q.b.

 

Come si fa

Mescolare in una terrina capiente le due farine con lo zucchero,
aggiungere le uova e il burro fuso intiepidito e tanto latte quanto basta per avere un impasto morbido.
Aggiungere i fichi tagliati a pezzetti
le uvette (infarinate) o gli acini di uva fresca,
le noci sminuzzate, le mele e le pere tagliate a fettine
Aggiungere il lievito mescolato con poca farina bianca e mescolare bene.
Versare in una tortiera unta e cosparsa di pan grattato o di biscotto grattugiato.
Spolverizzare la superficie della torta con un po’ di zucchero di canna
Infornare a 180° 
lasciar cuocere per 35 – 40 minuti, ovvero fino a che infilando uno stuzzicandenti nella torta non esce bello asciutto.

Torta Miasciaultima modifica: 2010-11-01T12:46:00+01:00da altramusa
Reposta per primo quest’articolo
Share

Lascia un commento