Sciroppo alle bacche di sambuco

Il sambuco è un arbusto molto comune e particolare: i fiori emanano un forte profumo dolciastro, mentre le foglie hanno un aroma decisamente sgradevole, in deciso contrasto con il piacevole aroma dei fiori.

In primavera si raccolgono i fiori per farne frittelle, d’autunno… le bacche, per l’ottimo  lo sciroppo.

  • 200 gr di bacche di sambuco già sgranate
  • 400 gr di acqua minerale naturale
  • 100 gr di zucchero
  • il succo di mezzo limone filtrato

Come si fa

Raccogliete le bacche di sambuco evitando gli alberi posti sul ciglio delle strade.
Lavate le bacche e pestatele bene in una ciotola.
Aggiungete metà dell’acqua e il succo di limone setacciato
Lasciatele macerare in un vaso di vetro per 24 ore coperto da un canovaccio pulito.
Aggiungete il resto dell’acqua, versate il tutto in una casseruola, mettere sul fuoco e portate a bollore.
Dopo 5 minuti, filtrate il tutto e aggiungete lo zucchero.
Portate nuovamente a bollore e mescolare bene affinché lo zucchero si sciolga bene
Imbottigliate ancora caldo
Chiudere bene e lasciate raffreddare.
Conservate al fresco

Per utilizzarlo: diluite una parte di sciroppo in quattro parti d’acqua e servite con ghiaccio e fettine di limone.

Sciroppo alle bacche di sambucoultima modifica: 2010-11-02T06:41:00+01:00da altramusa
Reposta per primo quest’articolo
Share

Lascia un commento