Dentro l’alimento: Il brodo

minestra_1.jpg

 

Quando si parla di brodo, parliamo di una bollitura in acqua della carne, o di verdure, ed è a tutti gli effetti sia un condimento sia un alimento vero e proprio.



Esistono vari tipi di brodo e, anche se il più noto è quello di carne.

Un parente stretto del brodo è il consommé o brodo ristretto. Si tratta di brodo comune che, con aggiunta di altra carne e di un chiaro di uovo, risulta particolarmente concentrato, limpido e saporito.


  • Nonostante la variabilità delle ricette, se alla carne ( privata del suo grasso) non vengono aggiunti olio o altri grassi, il contenuto calorico del brodo è irrilevante, stimabile in pochissime calorie (da un minimo di 3 per il brodo di dado a un massimo di 8-10 calorie nel caso di carne di pollo)

 

  • Brodo vegetale: Viene usato nella cucina tradizionale da poco tempo, il brodo di verdura è tuttavia un prodotto salutare, consigliato a tutti quelli che amano le verdure, ma anche coloro che vogliono un’ottima pietanza ma con poche calorie.


Poiché il brodo vegetale è totalmente privo di grassi, è abitudine condirlo con olio a crudo. Ciò ovviamente modifica l’apporto calorico in relazione alla quantità di olio aggiunto.

Proteine: 1,14; grassi: 0,22; carboidrati per differenza: 0,04 (fibre: 0); ceneri: 1,05; acqua: 97,55; colesterolo: 0; sodio: 326; calorie: 7.


  • Brodo di pesce: brodo leggero e delicato viene fatto con il pesce  (praticamente sono le zuppe di pesce)

 

Dentro l’alimento: Il brodoultima modifica: 2010-11-03T11:55:00+01:00da altramusa
Reposta per primo quest’articolo
Share

Lascia un commento