Dentro l’alimento: la carne di vitello- come sceglierla

Caratteristiche

IMG_2191b.jpg
Il vitello è la carne bovina più ricercata e tenera, viene ricavata da animali macellati molto giovani ed alimentati solo con il latte.

 

Varietà

I tagli più comuni del vitello sono:

  1. La Lombata, parte della schiena del quarto posteriore, particolarmente gustoso e pregiato.
  2. Tagliato per roastbeef e bistecche, è chiamato anche Lombo, Lonza o Controfiletto.
  3. Il Filetto, parte della schiena del quarto posteriore, è la parte più pregiata, tenera e saporita.
  4. La Fesa, parte della coscia, quarto posteriore, è un taglio pregiato adatto a diversi utilizzi: arroso, spezzatino, fettine o bistecche.
  5. Il Girello, parte della natica, adatto ad arrosti, è meno tenero del filetto ed è un taglio magro.
  6. Lo Scamone, o sottofiletto, è un taglio grosso adatto a bistecche. Parte dell’anca, quarto posteriore.
  7. La Noce, inizio dell’anca, quarto posteriore, è un taglio molto pregiato.
  8. Le Braciole, o costata, parte della schiena, taglio anteriore, usato per bistecche.
  9. Il Geretto, parte della zampa anteriore e posteriore, usato per gli ossobuchi.
  10. Pancia e Collo, quarto anteriore, è usato per macinati.

 

carne-tremula.jpg

Dentro l’alimento: la carne di vitello- come sceglierlaultima modifica: 2011-04-06T08:37:00+02:00da altramusa
Reposta per primo quest’articolo
Share

Lascia un commento