La pressione sanguigna cos’e e come si controlla

La pressione arteriosa esprime l’intensità della forza con cui il sangue spinge sulle pareti arteriose (contenente), divisa per l’area della parete

Questa pressione è il risultato dei seguenti fattori:

  • forza di contrazione del cuore
  • gittata sistolica, ovvero quantità di sangue espulsa per ogni contrazione (sistole) ventricolare
  • frequenza cardiaca (numero di battiti cardiaci al minuto)
  • resistenze periferiche, ovvero la resistenza opposta alla progressione del sangue dallo stato di
  • costrizione delle piccole arterie
  • compliance vascolare, ovvero la “distendibilità” dell’aorta e delle grandi arterie.
  • volemia, ovvero il volume totale del sangue.

La pressione arteriosa si distingue in:

1) pressione sistolica (o “massima”), durante la contrazione o sistole ventricolare
2) pressione diastolica (o “minima”), durante il rilassamento o diastole ventricolare

classificazione sistolica diastolica
ipotensione grave <80 <60
ipotensione moderata 80-99 60-64
normale bassa 100-109 65-74
ottimale 110-129 75-84
normale alta 130-139 85-89
Ipertensione di primo grado 140-159 90-99
Ipertensione di secondo grado 160-179 100-109
Ipertensione di terzo grado >=180 >=110

L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha stabilito i seguenti valori per un soggetto adulto di età  compresa tra i 18 e i 70 anni: per rientrare nella norma, la pressione arteriosa deve essere inferiore a 140/90. Valori pressori inferiori a 120/80 sono da considerarsi ottimali, purché la pressione arteriosa massima sia superiore a 100, altrimenti si ha ipotensione. Invece quando la pressione arteriosa è superiore a 139/89 si ha l’ipertensione.

L’ipertensione è lieve se la pressione è compresa tra 140-159/90-99, mentre se questa è compresa tra 160-179/100-109 l’ipertensione è moderata.

A valori pressori superiori a 180/110 corrisponde un’ipertensione di grado severo

La cura dell’ipertensione è impostata su un preciso obiettivo: riportare i livelli di pressione a riposo nella norma.I comuni farmaci per la pressione del sangue comprendono diuretici, che riducono l’acqua nel corpo, i beta-bloccanti, che riduce lo stress sul cuore, e gli ACE-inibitori e i bloccanti del recettore dell’angiotensina II, che rilassano i vasi sanguigni.

La pressione sanguigna cos’e e come si controllaultima modifica: 2019-07-27T11:25:49+02:00da altramusa
Reposta per primo quest’articolo
Share

Lascia un commento