Cucina a bagnomaria

Il bagnomaria è un sistema per riscaldare, cuocere o distillare indirettamente. Lo scopo è quello di avere un maggior controllo sui risultati quando si trattino ingredienti particolarmente delicati. Per preparare un bagnomaria, si prepara anzitutto il composto da sottoporre al trattamento all’interno di un recipiente. Quindi si riempie di acqua bollente un altro recipiente di forma e …

More

Share

Le pentole di coccio

Il pentolame di coccio è quello più indicato per tutte le cotture lunghe a temperatura quasi costante come il risotto, il ragù, lo spezzatino ecc. Le pentole di coccio sono fragili ma meno di quanto si immagini; indubbiamente sono un po’ ingombranti e richiedono alcune attenzioni ma sono utilissime ed anche belle da portare in …

More

Share

Cos’e il fornetto Versilia?

  E’ una pentola di alluminio fatta a forma di ciambella e che cuoce le torte sul gas anziché in forno.   E’ molto economica, non solo perché costa poco (circa 12 euro quella da 26 cm) ma anche perché non consuma energia elettrica (il gas è moolto più economico!).       Certi lo chiamano …

More

Share

Tortino sopraffino

I forni a microonde funzionano mediante radiazioni ad alta frequenza (le microonde) che, assorbite dai cibi, sono trasformate in calore. Sono un nuovo metodo di cottura per una cucina sana, gustosa, veloce     4 uova 1 peperone rosso 2 zucchine 4 cipolle 2 cucchiai di prezzemolo tritato 1 cucchiaio di erba cipollina 1 cucchiaio di basilico tritato …

More

Share

Le temperature di cottura delle carni

Queste sono le temperature al cuore consigliate per i vari tipi di carne. Le carni rosse possono avere un intervallo di temperatura di cottura piuttosto ampio a seconda del risultato che si desidera ottenere. 40 gradi: carne rossa, cottura au bleu 50 gradi: carne rossa, cottura al sangue 60 gradi: carne rossa, cottura al punto 65 …

More

Share

LA COTTURA IDEALE

  Qual è la temperatura ideale per la cottura degli alimenti? Molti cibi crudi sono spesso contaminati da germi patogeni: una buona cottura distrugge i germi pericolosi, ma a condizione che tutte le parti dell’alimento siano portate a una temperatura di almeno 70°C. Quando gli alimenti cotti si raffreddano, alla temperatura ambiente la flora batterica comincia a moltiplicarsi. Conviene quindi consumare gli alimenti …

More

Share